Abruzzo · didattica · Eventi · gabriele d'annunzio · Home · museipertutti · museo · Pescara · Quattro chiacchiere con DADA · Racconti · Storia dell'arte · supereroi · Visita Guidata

Miti e leggende al museo

Cari DADAfan,
per il mese di febbraio abbiamo deciso di rivolgere la nostra attenzione alle famiglie, perché ci rendiamo conto quanto sia importante farle avvicinare al mondo museale. Un bambino non sa ancora leggere la macchina di un museo, ma con un linguaggio a loro vicino, accompagnati dai genitori, possono scoprire il passato e rileggerlo in chiave moderna. Ecco perché abbiamo pensato ad una visita del “Museo Casa Natale di Gabriele d’Annunzio” incentrata esclusivamente su due sale: quelle che custodiscono le tele raffiguranti “Il ratto di Proserpina” ed “Enea che fugge dalla città in fiamme”.

Durante la visita si illustrerà ai più piccoli la storia di questi miti raccontata con le parole di Ovidio e di Virgilio, per poi avvicinare le divinità del passato ai supereroi di oggi.

Molti dei supereroi Dc e Marvel, infatti, non sono altro che la trasposizione delle divinità del passato. Ecco che Batman, il cavaliere oscuro, non è altro che Ade, dio degli Inferi e Superman ricorda tanto Enea, il guerriero portatore di pace. Tempesta ha il potere di controllare il clima, come Demetra, dea dell’agricoltura e artefice del ciclo delle stagioni.

Sono tanti gli artisti che nel corso dei secoli hanno cercato di rappresentare gli eroi della mitologia e insieme ai bambini si visioneranno alcune delle opere più famose del passato, perché il confine tra un quadro e un’illustrazione è molto più sottile di quello che si può pensare. Ultimata questa fase si procederà alla creazione del proprio, personale, supereroe, al quale bisognerà associare un nome, dei superpoteri, ma anche un costume. I bambini daranno vita al proprio eroe disegnandolo su un format preimpostato, avendo libertà di arricchirlo come vogliono.

Il mio supereroe

Quando da ragazzina passavo i miei pomeriggi ad immergermi nel mondo dei supereroi, non li vedevo con gli occhi di oggi. Intravedevo nella loro esistenza il bisogno dell’essere umano di credere e di affidarsi a qualcuno che può sistemare gli errori umani, qualcuno che è al di là dell’uomo, qualcuno che una soluzione la trova sempre. Il supereroe è la speranza dell’umanità di rialzarsi sempre, di trovare una via di fuga. L’umanità con la quale Straczynski e Romita Jr. hanno descritto Spiderman ha segnato indelebilmente la mia vita, alla pari di quella mano di Plutone che affonda nel corpo di Proserpina in fuga del Bernini. Quella mano racchiude tutta la tenerezza del marmo, come l’animo di Peter Parker custodisce tutta la fragilità dell’essere umano, che diventa forza quando viene messa alla prova. È davvero necessario classificare sempre tutto? Ecco, con questa attività cercheremo di abbattere le classificazioni, perché gli eroi del passato incontreranno quelli moderni, ma soprattutto perché nuovi eroi verranno creati grazie alla fantasia e alla creatività dei più piccoli. Oggi lo vedo questo legame intrinseco tra il presente e il passato, oggi che tutti i tasselli del puzzle sono al giusto posto per ricordarmi come non sempre l’uomo ha bisogno di classificazioni!

Non ci resta che lasciarvi con la locandina dedicata a questo evento. Speriamo di rivedervi presto DADAfan e di conoscere i bambini che porterete con voi!

 

Miti e Leggende al Museo 02-02

 

 

Testo di Alice Petrongolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...